Virtus Roma sconfitta dalla Dinamo Banco di Sardegna Sassari nell’anticipo della 24esima giornata, la prima dopo un mese di sosta, giocata a porte chiuse per l’emergenza Coronavirus. Gli ospiti si sono imposti per 88-93 in una partita che ha visto i capitolini lottare fino all’ultimo possesso nonostante le assenze di Baldasso (spalla) e Jefferson (caviglia).

Sassari impone la propria fisicità già nel primo quarto: Bilan con 10 punti si fa sentire sotto canestro e aiuta la Dinamo a chiudere il primo quarto sul 19-24. Nel secondo periodo Roma torna sotto 30-33 con Webster, ma per i sardi arriva un parziale di 5-19 per chiudere il primo tempo sul 35-54 con protagonisti Gentile ed Evans con 17 punti in coppia. Di ritorno dagli spogliatoi James White (12 punti nel secondo tempo) prova a suonare la carica e la Virtus rientra pian piano in partita: chiude il terzo quarto sul 63-72 tornando sotto la doppia cifra di scarto, e nell’ultimo periodo torna definitivamente in gara con Barford e Kyzlink guadagnandosi un finale punto a punto nel quale purtroppo la tripla del pari di Webster a 20” dalla fine è sputata dal ferro. Sassari chiude in lunetta per l’88-93 finale.

 

Le parole di coach Piero Bucchi al termine della gara: «Mi unisco alle parole dei colleghi Pozzecco e Sacripanti riguardo al fatto che sia giusto non giocare perché è una situazione sicuramente strana: mentre si chiede ai giocatori di stare in campo ravvicinati, ai giornalisti in tribuna stampa si dà istruzioni di rimanere a un metro di distanza. Detto questo la squadra ha fatto una buona partita, orgogliosa, riuscendo a rientrare in gara dopo il passivo del primo tempo: una buona base qualora dovesse esserci ancora pallacanestro per quest’annata».

 

 

Virtus Roma – Dinamo Banco di Sardegna Sassari 88-93 (19-24; 35-54; 62-73)

Virtus Roma: Barford 13, Cusenza ne, Alibegovic 17, Webster 7, Rullo 4, Baldasso ne, White 12, Pini 4, Farley ne, Spinosa ne, Buford 14, Kyzlink 17. All. Bucchi.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Spissu 10, Bilan 22, Smith 6, Bucarelli ne, Devecchi ne, Evans 23, Magro ne, Pierre 4, Gentile 13, Coleby, Vitali 15. All. Pozzecco.

 

Ufficio stampa Virtus Roma



Potrebbe interessarti anche


Dopo due ingressi consecutivi ai playoff, le ultime due stagioni di Pistoia sono state caratterizzate dal coinvolgimento nella dura lotta salvezza, con la permanenza in Serie A conquistata non senza fatiche. Il leitmotiv per quanto riguarda questa annata sembra lo stesso, in cerca della prima vittoria dopo i primi tre match contro una Virtus rinfrancata […]

Con cinque vittorie già conquistate, Roma prova ad aggiungere la sesta a una classifica che attualmente la vede in quinta posizione; al Palazzo dello Sport dell’Eur l’avversaria di turno è la De’Longhi Treviso. La società trevigiana, anch’essa neopromossa, sinora sta ugualmente ben figurando con quattro vittorie e cinque sconfitte nel suo primo campionato di Serie […]