Dopo la lunga pausa, sebbene solo a porte chiuse, la Virtus Roma torna in campo: di scena al Palazzo dello Sport dell’Eur ci sarà la Dinamo Sassari.

Il match d’andata non ebbe molta storia, con gli isolani a imporsi e legittimare ancora una volta lo status di attuale seconda classificata in Serie A.

Da allora, però, sono arrivate diverse novità. I roster delle due squadre hanno visto parecchi cambi: prima dello stop per Final Eight, nazionale e rinvio del turno, la squadra capitolina aveva aggiunto James White mentre nelle file sarde la novità è stata rappresentata sotto canestro da Dwight Coleby.
Quest’ultimo è andato a prendere il posto nello scacchiere sardo di Jamel McLean, andando a rinforzare un reparto che può contare su uno dei migliori lunghi del campionato: Miro Bilan è quinto per valutazione (19.7) e primo (+10.5) per plus/minus nell’intero campionato, a dimostrazione dell’apporto a tutto tondo (anche per quanto riguarda le assistenze, e non solo per punti e rimbalzi) dato alla squadra.

Miro Bilan

A proposito di plus/minus, a spiccare sono vari elementi della squadra sassarese: Dyshawn Pierre, uno dei candidati al premio di MVP del campionato, è il terzo in assoluto nell’attuale Serie A, con la top 5 completata da Michele Vitali e Marco Spissu. Proprio nell’impegno della Nazionale durante la pausa, il primo è stato nominato capitano degli azzurri, il secondo ha fatto il suo esordio con l’Italbasket.

Marco Spissu

Anche per il terzetto di esterni titolari è arrivata una novità: il principale cambio alle loro spalle sarà Jaime Smith, di ritorno dopo l’ottima cavalcata in campionato e in FIBA Europe Cup della scorsa annata, che nel roster sardo sostituisce Curtis Jerrells.

Non è l’unica novità nel backcourt delle due squadre: quello romano è stato rinnovato ancora più profondamente, con l’arrivo da Pesaro del quinto miglior marcatore del campionato (con 16 punti a gara), Jaylen Barford, e del capocannoniere degli ultimi Mondiali a 22.4 punti di media, Corey Webster. A loro il compito di rimpiazzare Dyson nel roster a disposizione di coach Bucchi.

A proposito di coach, intoccabile quello della compagine sarda: Gianmarco Pozzecco è ormai quasi un oggetto di culto a Sassari, incarnando alla perfezione lo spirito che in campo mette la squadra, simile per verve ed entusiasmo a quello che lo contraddistingueva da giocatore.

 

Marco A. Munno



Potrebbe interessarti anche


La Virtus Roma si stringe attorno alla famiglia Maltinti e a tutto il mondo cestistico di Pistoia per la scomparsa di Roberto Maltinti, figura di spicco dello sport pistoiese e italiano che tanto ha dato alla pallacanestro.

La Virtus Roma comunica che l’atleta Corey Webster è stato tesserato in tempo utile e sarà disponibile a scendere in campo già nella sfida di sabato con Sassari. La Società ringrazia sentitamente la rappresentanza diplomatica di Wellington (Nuova Zelanda) per la professionalità e la celerità con la quale ha collaborato per l’espletamento delle pratiche necessarie […]