Dopo due ingressi consecutivi ai playoff, le ultime due stagioni di Pistoia sono state caratterizzate dal coinvolgimento nella dura lotta salvezza, con la permanenza in Serie A conquistata non senza fatiche.

Il leitmotiv per quanto riguarda questa annata sembra lo stesso, in cerca della prima vittoria dopo i primi tre match contro una Virtus rinfrancata dal primo successo ottenuto nel ritorno in Serie A della scorsa domenica.

La punta di diamante della squadra è quel Terran Petteway di ritorno nella città dove si espresse al meglio all’inizio della carriera nel Vecchio Continente, fissando fra l’altro il record societario di punti segnati in singola partita coi 43 contro Trento nel novembre 2016. Attualmente terzo miglior cannoniere del campionato con 19.3 punti di media, dalle sue mani passa gran parte della pericolosità offensiva della compagine toscana.

A fargli da spalla fra gli esterni titolari c’è una coppia già vista in Italia, quella composta dall’ex varesino Jean Salumu e dall’ex canturino Zabian Dowdell: entrambi però a ora sotto gli standard auspicati nelle rispettive specialità, rispettivamente a soli 10.3 punti e soli 2.7 assist ad allacciata di scarpe. Ha perciò trovato uno spazio da oltre 20 minuti a gara alle loro spalle uno dei due ex di giornata, quel Lollo D’Ercole capitano virtussino nella stagione 2014-15. Meno impiegati l’italo-inglese Carl Wheatle e il capitano Della Rosa.

Sotto canestro invece sinora si è distinto Justin Johnson: l’ex cagliaritano, compagno di Roberto Rullo nella scorsa stagione, con 17.3 punti e 7.7 rimbalzi a partita ha ottimamente retto la baracca dove il centro titolare designato, l’australiano Angus Brandt, causa infortunio è sceso in campo solamente nell’ultima gara contro Treviso (con un buon 14+8 sul tabellino).

Per compensare la sua assenza, gli straordinari sotto le plance sono perciò stati chiesti all’altro ex di giornata: Aristide Landi, che tanti buoni ricordi ha lasciato a Roma e che risulta il miglior tiratore da fuori della compagine toscana, con l’ottimo 46.2% da tre.

Marco A. Munno



Potrebbe interessarti anche


Scontato il turno di riposo al termine del girone d’andata, la Virtus torna in campo per la prima partita del suo 2020 contrapposta a un avversario di lusso: la Segafredo Virtus Bologna. Capolista al termine del girone d’andata, con conseguente primo posto nella griglia delle Final Eight di Coppa Italia, sconfitta solamente due volte in […]

È arrivato finalmente il momento dell’atteso esordio in campionato per la Virtus Roma 2018/19: gli uomini di Piero Bucchi domani faranno ritorno al PalaEur dopo quattro anni dall’ultima gara giocata nell’impianto di Piazzale dello Sport, e a otto stagioni dall’ultima annata disputatavi per intero. Alle ore 18:00 palla a due contro la neopromossa Virtus Cassino, […]