Torna #LaMiaVirtus, la rubrica nata per condividere storie, aneddoti ed emozioni targate Virtus!

Per il settimo appuntamento, pubblichiamo il racconto di Giuseppe.

 

Il mio percorso con la pallacanestro è piuttosto singolare: da ragazzo, nei primi anni ’80, correvo ogni domenica con entusiasmo al Palazzo dello Sport dell’Eur nella curva di casa, guidata all’epoca dai mitici Warriors, per godermi le gesta epiche del Banco Roma in un clima di tifo e festa; poi, senza una vera spiegazione, io e la Virtus ci siamo allontanati per circa venti anni e, di conseguenza, è venuto meno il mio interesse nei confronti della pallacanestro.

Nel 2005, in occasione di un match di Eurolega giocato in casa dalla Virtus Roma contro una compagine turca, il basket rientra nella mia vita in maniera così dirompente da diventare la mia fede principale, superando persino il mio storico e incondizionato amore per la Roma calcio; il tutto influenzato anche da una pura dedizione per la palla a spicchi. Quello che mi appassiona maggiormente del basket è il ritmo elevato al quale si gioca e la concentrazione necessaria per vincere una partita, perché non si può mai mettere la parola “fine” a un match finché non suona la sirena finale, a volte costretti ad accettare delle sconfitte rocambolesche e altre volte a gioire per vittorie all’ultimo tiro, come è accaduto alla Virtus contro Casale Monferrato.

#LaMiaVirtus

Stagione dopo stagione, sono arrivato oggi al mio dodicesimo anno consecutivo da abbonato, orgoglioso di seguire e sostenere questi colori in ogni categoria.

Una delle vittorie più grandi l’ho vissuta quando sono riuscito a trasmettere questa passione alla mia adorata moglie Valeria e da più di tre anni ormai seguiamo insieme, l’uno accanto all’altro, le triple, gli assist e le schiacciate dei nostri amati ragazzi in canotta giallorossoblu’.

Per le ultime partite di questa incredibile cavalcata, incrociamo le dita e gridiamo: “Forza Virtus più che mai!”

 

Per partecipare, scrivete a mediahub@virtusroma.it: ogni settimana condivideremo una storia sui nostri canali ufficiali.

#VirtusIsComing



Potrebbe interessarti anche


I tifosi sono l’anima della Virtus. È un concetto che ripetiamo spesso, consapevoli del ruolo centrale giocato dalla tifoseria in ogni momento della storia Virtus. Come in un matrimonio, diremmo “nella gioia e nel dolore”. È per questo che vogliamo dar voce a voi, alle vostre storie e ai vostri aneddoti, attraverso #LaMiaVirtus: qual è […]

Torna #LaMiaVirtus, la rubrica nata per condividere storie, aneddoti ed emozioni targate Virtus! Per il terzo appuntamento, pubblichiamo il racconto di Filippo.   Ciò che amo dello sport è la sua capacità di regalare emozioni che restano per sempre impresse nella nostra memoria e, ogni volta che volgiamo il pensiero a quel momento, un brivido […]