Nella sfida tra capoliste al PalaEur, sesta giornata di campionato di Serie A2 Old Wild West, la Virtus esce vincente contro la Novipiù Junior Casale per 74-66 al termine di un match tirato dall’inizio alla fine.

Davanti oltre 2100 spettatori, con un tifo che ha sostenuto la squadra sin dai primi minuti di gioco e fino al termine della gara, con Moore in campo per soli 11 minuti tra secondo e terzo quarto, sono Chessa, Baldasso, Landi e Sims a guidare la squadra di Coach Bucchi alla quarta vittoria consecutiva in campionato.

Massimo Chessa

Il racconto del match

La partita nei primi minuti si mantiene su un punteggio basso con parecchi errori dal campo per entrambe le squadre, come dimostra il 2-4 a 5’ minuti dall’inizio. La Novipiù raggiunge anche il +7 durante il primo quarto che si conclude con il punteggio di 13-18.

Il secondo quarto, con l’ingresso in campo di Nic Moore, vede una Virtus più convinta grazie alla spinta del capitano Massimo Chessa che con una tripla fa segnare il sorpasso Virtus sul 26-25 dopo 16’. Il resto del quarto è all’insegna dell’equilibrio, con i 10 punti consecutivi di Sims. Il primo tempo si chiude così sul 36-37.

La seconda metà del match inizia con un parziale di 8-2 della squadra ospite nei primi 4’ di gioco, che fa segnare il massimo vantaggio di 10 lunghezze della Novipiù. Con una Virtus che non molla e resta aggrappata alla partita fino agli ultimi minuti del quarto sono le due triple di Landi e Baldasso a fissare sul tabellone la fine sul punteggio di 55-56.

All’inizio dell’ultimo quarto entrambe le squadre fanno fatica a segnare e a 5’ minuti dalla fine il punteggio è di 57 pari. Sono per questo decisivi gli ultimi minuti per la conquista della vittoria che va alla Virtus Roma, che con un’ottima difesa e più sicurezza in attacco supera la Novipiù per 74-66.

Il commento di coach Piero Bucchi al termine del match: «Vorrei iniziare ringraziando il pubblico che negli ultimi minuti ci ha dato un grande sostegno e Nic Moore per averci provato nonostante fosse in evidente difficoltà. La squadra malgrado la sua assenza, e quella di Saccaggi, ha dimostrato che con carattere e determinazione si può portare a casa una partita difficile e dura contro una squadra che è, da anni ormai, consolidata e che gioca sempre al vertice mantenendo il bel gruppo e tramandando la mentalità ai nuovi compagni. Sono contento per la vittoria quindi, vista l’avversaria ostica e la partita spigolosa, loro sono estremamente solidi mentalmente e non posso che non essere fiero di questo risultato».

Il commento di Massimo Chessa, capitano Virtus: «Avevamo bisogno di questa vittoria, nonostante qualche problema fisico che ci ha fatto unire ancora di più. Siamo partiti un po’ contratti, ci siamo intestarditi forse un po’ troppo nel cercare soluzioni in attacco e con qualche svista in difesa, ma abbiamo reagito dal momento in cui ci siamo trovati sotto di 10 punti, abbiamo resistito e negli ultimi 5 minuti, compattandoci sempre di più, abbiamo portato a casa la vittoria. Abbiamo giocato un’ottima partita facendo segnare solo 66 punti a Casale con un buon gioco di squadra».

IL TABELLINO

Virtus Roma – Novipiù Casale 74-66 (13-18; 36-37; 55-56; 74-66)

Virtus Roma: Spizzichino ne, Alibegovic 0, Lucarelli ne, Chessa 12, Moore 0, Sandri 9, Baldasso 12, Landi 12, Sims 23, Matic ne, Santiangeli 6. All. Bucchi.

Novipiù Casale: Tinsley 7, Musso 20, Valentini 9, Cesana 3, Denegri 0, Battistini 0, Martinoni 11, Pinkins 16, Cattapan 0. All. Ferrari

In settimana verranno annunciate novità e informazioni riguardo la biglietteria per la prossima partita in casa contro Trapani, il 18 novembre al PalaEur.

 

#VirtusIsComing – Questo è l’inizio di una nuova storia. Viviamola insieme.



Potrebbe interessarti anche